Servizi alla persona

News

La Residenza Gianni Marin e gli incontri intergenerazionali con l'Istituto Comprensivo di Negrisia


Il Centro Servizi “G. Marin” di Ponte di Piave ha ospitato nel mese di Gennaio, presso il Centro Diurno, l’Istituto Comprensivo di Negrisia. Gli incontri hanno visto come protagonisti gli alunni delle classi quinta e terza elementare e un gruppo di ospiti.

Martedì 17 gennaio 2017
Nel primo incontro, la tematica affrontata è stata l’alluvione del Piave del 1966. Qualche giorno prima dell’incontro, gli ospiti hanno ricordato l’evento durante l’attività educativa di reminiscenza, citando fatti ed episodi personali.
L’incontro con la classe quinta ha visto gli alunni intervistare gli ospiti con domande curiose su come hanno affrontato l’alluvione: dove si trovavano al momento, l’altezza dell’acqua, i danni subiti, le emozioni provate, le conseguenze sugli animali, ecc. Il tutto si è svolto in un clima di serenità; uno scambio intergenerazionale che ha fatto emergere negli ospiti, il ricordo dell’evento e stimolato la memoria, e negli alunni la conoscenza di un fatto che rimarrà nella nostra storia territoriale e nazionale. L’incontro si è concluso con lo scambio di doni reciproci.


Martedì 24 gennaio 2017
Nel secondo incontro, la tematica affrontata è stata la scuola al tempo dei nostri ospiti. Anche in questo caso, durante l’attività di reminiscenza, qualche giorno prima dell’incontro, gli ospiti hanno parlato di alcuni oggetti caratteristici in uso a scuola o appartenenti all’alunno, e modalità relazionali tipiche di quegli anni, come le punizioni o la pregheria prima dell’inizio delle lezioni. L’incontro si è svolto in centro diurno dove le immagini degli oggetti, caratteristici della scuola, sono state proiettate nella televisione. Gli alunni hanno indovinato di cosa si trattava, raccontando ciò che avevano riconosciuto mentre gli ospiti hanno argomentato con esperienze personali. Grazie al contributo dell’ospite Florinda B., il gruppo ha avuto modo di vedere una pagella degli anni trenta.
È stato un incontro emozionante e ricco di interventi che hanno portato tutti a viaggiare attraverso le varie testimonianze nella scuola di un tempo. Nonostante le diversità emerse nell’incontro, la scuola resterà per tutti, grandi e piccini, un ricordo indelebile.
L’incontro si è concluso con lo scambio di doni reciproci.

 

 

Pubblicata il 14/02/2017