Servizi alla persona

NEWS

l'Asilo Nido Borgo degli Angeli scende in città

Il fruttivendolo, il panettiere, il macellaio, la biblioteca, si riempiono di nuovi significati per i bambini dell’asilo nido “Borgo degli angeli” , che a partire dalla fine di febbraio hanno iniziato a conoscere i luoghi da dove arrivano i prodotti di ogni giorno, dove si acquistano, e come si svolge la vita comunitaria. Un nuovo progetto per stimolare sia il piacere di provare curiosità per le botteghe della città, sia l’attenzione alle piccole cose che si possono ritrovare durante il percorso e che spesso sfuggono alla vista quando si è di fretta, consolidando la conoscenza di differenti mestieri che si ricollegano alla vita del nido.

Il progetto “Bimbi in città”, partito a febbraio e che durerà fino a giugno prevede ogni mese un' uscita dei bambini durante la mattinata, in visita ad alcuni luoghi del centro. I piccoli partecipanti di questo progetto sono i bambini dell’ultimo anno del nido, ovvero a fascia d’età da due a tre anni. L’idea è stata sviluppata al fine pedagogico di far conoscere le principali vie del centro di Motta di Livenza, in gran parte pedonali, in cui i bambini passeggeranno accompagnati dalle educatrici per cominciare ad essere partecipi della vita sociale della propria cittadina. Il fulcro del progetto è imparare a conoscere e rispettare semplici regole comunitarie di educazione civica, quali la percezione dei pericoli, lo stare vicino all’adulto, il sentirsi parte di un gruppo, concetti fondamentali per un'educazione alla convivenza civile e per la conoscenza dell’ambiente che ci circonda, oltre a stimolare la memoria cognitiva e l’orientamento in luoghi del vissuto di tutti i giorni. Per la realizzazione di questo progetto un valido supporto arriva dai volontari comunali che, insieme alle educatrici e alla coordinatrice dell’asilo nido, accompagneranno i bambini per le vie della città garantendo maggiore sicurezza e sorveglianza. Questa idea infatti nasce dalla collaborazione tra la  Cooperativa  “Insieme Si Può” di Treviso, che da 20 anni mantiene attiva la gestione nel territorio veneto di servizi per l’infanzia, e il Comune di Motta di Livenza, il quale si dimostra disponibile ed attento anche alle esigenze educative dei più piccoli.

Pubblicata il 15/03/2017